BAGNO A RIPOLI – Prosegue il nostro “viaggio” nelle società sportive, anche con grandi sforzi, si stanno aprendo al “mondo digitale”.

Un settore in cui Sporteams, la società ripolese che ha creato la App per la gestione delle attività e l’interfacca continua fra società e famiglie, è a dir poco all’avanguardia.

Ed è la stessa Sporteams ci racconta chi sono le società (e le persone) che questa “svolta digitale” l’hanno intrapresa. In un percorso che guarda al futuro.

Andrea Pierattini, segretario e presidente di Hitachi Calcio, società giovane ma con numeri già importanti, ha deciso di rilasciare la sua testimonianza.

Andrea, Hitachi Calcio è una società giovane ma che sta già diventando un punto di riferimento a Pistoia…

“Al momento sono circa 170 i tesserati tra dilettanti, settore giovanile e scuola calcio. Così abbiamo scelto di gestire le nostre attività con l’app Sporteams. Queste le considerazioni di Pierattini.

Come si è trovato con la app? 

“L’impatto dell’innovazione digitale nella nostra società sportiva è stato molto positivo. Non nego che inizialmente abbiamo avuto delle difficoltà, ma Tommaso Orlandi ci ha saputo indirizzare al meglio nell’uso delle sue funzionalità. Ora è tutto più facile!”.

Quali sono i principali vantaggi che vi ha portato Sporteams?

“Innanzitutto, i grandi vantaggi a livello di gestione della segreteria e delle attività. Ora, con l’utilizzo costante, inizio a familiarizzare con l’app e voglio cominciare a diffonderla a dirigenti ed allenatori, per poi passare ad atleti e genitori. Secondo me Sporteams è una soluzione molto valida, perché in costante aggiornamento. All’inizio, per esempio, non si potevano scaricare i report in formato Excel, mentre da poco ho notato che sono state inserite anche le statistiche relative al numero di utenti registrati e al numero di attività effettuate, come le convocazioni o i pagamenti”.

Quale il vostro futuro (guardando oltre questo momento complicato)?

“La polisportiva sta rinascendo in molti settori. Abbiamo 170 tesserati, numeri non ancora entusiasmanti, ma abbiamo molta ambizione e cura verso il nostro lavoro, lo sport e, in particolare, i nostri ragazzi”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA