CALDINE (FIESOLE) – Il Caldine è rimasto molto scottato dalla semifinale di Coppa Fringuelli, che ha visto ieri sera la vittoria della Duccio Dini ai supplementari.

E’ stata soprattutto la direzione di gara a far infuriare la società biancazzurra, che ha reclamato per tre possibili rigori (oltre a quello concesso in avvio di match) e a fine gara ha contestato fortemente l’arbitro subito dopo il fischio conclusivo.

Adesso, a mente fredda, la società però chiede alla Federazione un intervento deciso per il futuro, con la richiesta di terna per i match “importanti” (come già avviene per i play-off o per la finalissima di Coppa).

“La società GS Caldine – si legge in un comunicato ufficiale uscito in queste ore – propone che partite di una certa importanza debbano offrire la possibilità di avere una terna arbitrale completa. Anche a costo che sia pagata dalle squadre partecipanti. Tale proposta sarà ufficializzata attraverso una lettera che sarà consegnata in Federazione e in Lega nei giorni a venire”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA