GREVE IN CHIANTI – Lo scorso fine settimana, la squadra grevigiana della Tzubame Dojo ha partecipato al Grand Prix nazionale d’Abruzzo, gara ufficiale per il percorso azzurrabili FIK (Federazione Nazionale Karate), svoltosi a Chieti.

Come al solito, gli atleti del Maestro Michele Romano hanno fatto una scorpacciata di medaglie e conquistato preziosissimi punti per la scalata alla convocazione in nazionale.

Alessandro Gentile è stato sicuramente la punta di diamante in questa trasferta: contro tutti i pronostici, ha disputato tre incontri di kumite magistrali, è stato infatti capace di battere ciascuno degli avversari senza subire nemmeno un punto.

Con la sua prestazione da oro, Alessandro è entrato nuovamente di diritto nei primi posti della classifica azzurrabile ed avrà quindi l’opportunità di giocarsi l’ambitissima maglia della nazionale ai prossimi campionati italiani.

Bellissimi sono stati anche gli incontri di kumite dei più piccoli agonisti del gruppo, le cinture verdi Gabriele Maiellaro, Francesco Pratesi e Mattia Fantechi, tutti alla loro prima esperienza in gare di questo livello.

Grazie al loro impegno e alla costante dedizione, questi tre validi atleti sono riusciti a portare a casa rispettivamente una medaglia d’oro, una di bronzo ed una d’argento.

Ad impreziosire ancor di più il medagliere Tzubame ci hanno poi pensato Alessandro Sereni (oro Kumite), Jago Masini (oro Kumite), Olivia Gentile (argento Kumite), Filippo Fiorelli (bronzo kumite a squadre) e Duccio Fabbri, che, pur non essendo salito sul podio, ha comunque dimostrato di saper mettere a frutto tutto il duro lavoro svolto in allenamento.

Martina Metafonti

@RIPRODUZIONE RISERVATA