L'Under 13... Sancanelle, nata dalla collaborazione fra BTB Basket Tavarnelle e Sn Casciano Basket

BARBERINO TAVARNELLE – Due vittorie e una sconfitta piena di… onore: il primo week end di dicembre si chiude così per i ragazzi del BTB Basket Tavarnelle.

Partiamo dalla Under 13 allestita in collaborazione con il San Casciano Basket (nomignolo scherzoso… Sancanelle).

I ragazzi classe 2007/2008 vincono in trasferta ad Empoli, raggiungono il secondo posto finale nel girone E.

“Adesso – dicono dalla società – ci aspetta una seconda Fase tostissima, contro formazioni di alto livello che potrebbero tranquillamente stare in Fascia A. Faremo del nostro meglio: forza ragazzi!”.

Passiamo alla sconfitta di giornata, quella dei classe 2005 dell’Under 15 BTB: che restano avanti 35 minuti contro la capolista imbattuta Cus Firenze Basket, per poi cedere negli ultimi minuti alla stanchezza e alle scarse rotazioni, esattamente come contro Fucecchio e Scandicci.

Partita di livello ancora più alto rispetto alle precedenti, grazie ad una difesa che, al 30′, aveva concesso solo 27 punti ad una squadra che viaggiava a 74 punti di media a partita, e infinitamente più fornita in termini di chili e centimetri.

“È veramente un peccato – riflettono in società – constatare che, con un parco giocatori più fornito, questi ragazzi potrebbero veramente giocarsi la possibilità di accedere ai gironi per il titolo. Bravissimi comunque, non mollate”.

Chiudiamo con l’Under 16 BTB: seconda trasferta consecutiva in terra pistoiese per i classe 2004, ospiti di Montecatini Terme Basket, in uno degli scontri diretti per l’accesso al girone per il titolo.

Partita che incuteva un certo timore alla luce delle prestazioni degli avversari, che appaiavano in classifica i chiantigiain con risultati pressoché identici.

Chiantigiani che hanno offerto una buona prestazione, aggredendo la gara fin dalla palla a due ed arrivando già all’intervallo con un vantaggio rassicurante; ritmo offensivo di buon livello, con quota 100 sfiorata ma con troppi canestri concessi nella ripresa, quando l’ampio scarto ha generato un po’ di rilassamento.

“Va reso in ogni caso onore ai padroni di casa – commentano dagli spogliatoi – buona squadra capace di tirare con precisione, che ha combattuto fino alla fine con grande orgoglio ed energia, nonostante uno svantaggio incolmabile, meritandosi la vittoria dell’ultimo quarto. Dedichiamo la vittoria ad Alessandro, nuovamente infortunato nell’allenamento di rifinitura e a Gianluca, che ha dovuto saltare questa partita (e pure la prossima) a causa dell’allucinante squalifica dopo la gara di Bottegone”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA