CERBAIA (SAN CASCIANO) – Simone Lepri, 25 anni, di Cerbaia, ha una passione trasmessa da tutta la famiglia, quella per i motori.

Oggi pilota di kart, si racconta a SportChianti partendo da “una vacanza in montagna, quando ho iniziato a girare con il kart su un lago ghiacciato”.

“E’ stata un’esperienza fantastica – ci dice Simone – che mi ha spirnto a coltivare la passione andando a girare nelle piste con i kart a noleggio, con mio babbo e i miei fratelli, fino a quando abbiamo avuto la possibilità di comprarne uno”.

“Andavamo in pista ogni volta che era possibile – racconta – Un giorno il babbo mi chiese se mi sentivo pronto di provare a fare una gara. E con un po’ di timore dissi di sì”.

E fu un inizio difficile: “La mia prima gara è stata a Siena nel 2011; eravamo solo io e mio babbo, senza esperienza e senza sapere cosa fare. Fu una gara deludente ma non ci siamo arresi”.

“Siamo andati a fare altre gare in altre piste – prosegue – fortunatamente trovando persone disposte ad aiutarci e darci consigli, nonostante ciò le cose non andavano bene. Tanto che stavo per mollare”.

Ma, come si sa, il talento va coltivato con la tenacia: “Grazie alla tenacia di babbo Paolo abbiamo provato un altro tipo di telaio, con il quale mi sono trovato subito bene, andavo forte e facevo buoni tempi”.

E lì è cambiato tutto: “Ci divertivamo, arrivarono i primi buoni risultati e le prime vittorie. Arrivarono anche gli sponsor e grazie anche a loro siamo andati avanti sempre migliorando”.

Ed è stato un miglioramento… mica da poco: primo classificato nel campionato interregionale nel 2015 e 2016, 2017, 2018.

“Nel 2019 – conclude – abbiamo partecipato al campionato italiano karting ottenendo buoni risultati”.

In bocca al lupo Simone!

@RIPRODUZIONE RISERVATA