SAN CASCIANO – Punta sull’esperienza e i gol di Antonio Marcelli la Sancascianese, che doveva ritoccare la prima linea dopo qualche infortunio di troppo.

Classe 1978, è sicuramente uno dei più prolifici bomber del calcio dilettantistico fiorentino e uno dei volti più conosciuti, grazie anche a 219 gol segnati nei Dilettanti dall’Eccellenza alla Terza Categoria, con tanto di sei campionati vinti nel corso della sua carriera.

Un atleta a 360 gradi, dalla prestanza fisica mostruosa che da anni lo vede anche tra i protagonisti del Calcio Storico Fiorentino, come calciante tra le fila degli Azzurri.

Lo scorso anno alla Rondinella, in Prima Categoria, ha messo a segno 10 reti.
.
“Dopo la rottura con la Rondinella – spiega Marcelli – ho avuto molte richieste dall’inizio della stagione. Alcune potevano interessarmi dal punto di vista economico, altre da quello della categoria. La Sancascianese però mi ha convinto subito perché offriva un qualcosa di diverso, di fresco, di nuovo. Quando ho sentito parlare il direttore sportivo è come se mi fossi subito sentito parte della squadra, del progetto gialloverde. Vedere una società di Seconda Categoria con questo numero di abbonati è una cosa più unica che rara, si percepisce il sentimento che lega i tifosi alla squadra. Dopo il primo allenamento sono tornato a casa felice. Spero di poter essere utile al gruppo fin da subito, io sono a disposizione, pronto a dare il massimo”.
.
“Sono felice dell’arrivo di Antonio – le parole del d.s. Becattini – era il rinforzo che cercavamo: un bomber di razza molto forte fisicamente, uno di quegli che in campo non molla di un centimetro e che si fa sentire. Avevamo iniziato questa stagione con in rosa ben quattro attaccanti di ruolo: Lumachi, Signorini, Bartarelli e Montagnani. Purtroppo però negli ultimi mesi non siamo stati troppo fortunati: tre di loro si sono infortunati, due in modo piuttosto serio. Bartarelli sarà infatti operato domani e Signorini ne avrà ancora per un po’ di tempo prima di tornare in gruppo con i compagni. Per gli obiettivi prefissati ad inizio stagione avevamo bisogno nell’immediato di un’altra punta e l’abbiamo trovata”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA