MONTEFIRIDOLFI (SAN CASCIANO) – Ci sono passione per i motori, amicizia, voglia di “zingarare” un po’, brace e salsicce… .

Tantissimi gli ingredienti nella storia del gruppo di montigiani (e non solo) del team Sorriso Verticale, che sabato 28 e domenica 29 settembre ha partecipato, con la sua Lancia Topatip (in realtà una Fiat Panda sapientemente modificata) all’ultimo appuntamento stagionale di “Highlander Ultima battaglia”, organizzato dall’Asd Colle Corse.

Dodici ore di prova, dalle sette la mattina alle sette la sera, al crossodromo di Santa Rita, vicino a Paganico, dopo le prime due uscite di quest’anno, che avevano visto addirittura vincente all’esordio l’equipaggio montigiano; alla seconda prova invece era arrivato il ritiro dopo 4 ore di gara.

Stavolta la posizione finale è stata l’undicesimo posto, “ma a 40 minuti dalla fine – riflettono quelli di Sorriso Verticale – eravamo in zona sesto-settimo posto, e pure in recupero. Avevamo avuto diverse rotture che eravamo riusciti a tamponare, ma a un certo punto non è stato più possibile andare avanti”.

LA CLASSIFICA FINALE

  1. BARONE ROSSO GIRI 69
  2. TOSCABELLI OFFE RODDE G 61
  3. GLI SBANDATI G 60
  4. GOSTHBUSTERS G 56
  5. RUST&MANG G 54
  6. TEAM GEBERIT G 53
  7. I SENZA BENZA G 51
  8. OPEL THE TERRIBLE G 50
  9. RHINOS TEAM G 48
  10. MRC G 48
  11. SORRISO VERTICALE G 46
  12. SOL LEVANTE G 45
  13. GLADIATOR 2 G 43
  14. BARRYCAMME G 39
  15. TROIAI A DONDOLO G 39
  16. MONACO TYRES G 24
  17. GASSE’ N’ CURVA G 22
  18. GLI INPANDANATI G 18
  19. PIEDAMARO G 16
  20. STRE’T ÈUGGI
  21. VIALE KENNEDY 55.

PANDINONS G 29 (FUORI CLASSIFICA)

L’arrivo il sabato, di mattina. Poi l’allestimento del paddock, sistemato di tutto punto: con cucina, furgone assistenza. Senza dimenticare nulla, comprese le magliette personalizzate.

Il pranzo sul posto, con il presidente-cuoco che prepara la pastasciutta per tutti. Mentre si mangia vengono fatte tutte le verifiche, l’auto viene controllata centimetro per centimetro, anche per quanto riguarda le conformità al regolamento della gara.

Nel pomeriggio le qualifiche che stabiliscono l’ordine di partenza: la domenica mattina, all’alba, Sorriso Verticale partirà in quindicesima posizione in griglia.

Sabato sera cambio degli ammortizzatori, per quello che si pensa possa essere una sorta di… asso nella manica. Cena sul posto e poi tutti a letto in albergo.

Infine, la domenica, la grande gara: 12 ore consecutive. Dalle sette del mattino alle sette della sera. Si pranza al paddock, con le salsicce che sfrigolano… .

La pista è lunga circa 7 km, i primi classificati faranno 69 giri, il team Sorriso Verticale 46. Parliamo di quasi 350 km su una Panda, fra sassi e salti. E l’adrenalina che scorre.

La sera tutto finisce. Rimangono le ore passate insieme nei mesi precedenti a preparare la macchina. La due giorni, tutta da assaporare una volta tornati a casa.

Ma lo sguardo è già oltre: alla primavera 2020, alla meravigliosa idea di fare anche la 24 ore… .

I SORRISO VERTICALE

  • PILOTI: Marco Agresti, Marco Bartalesi, Filippo Lotti, Giovanni Spinelli, Roberto Taddei
  • PRESIDENTE: Alessandro Calosi
  • DIRETTORE TECNICO: Tommaso Ugolini
  • FOTOGRAFO: Lorenzo Mazzini
  • SICUREZZA: Sauro Bussotti
  • RESPONSABILE ASSETTO: Enzo Marlazzi

Matteo Pucci

@RIPRODUZIONE RISERVATA