ANTELLA – Riviviamo le emozioni del derby di ieri pomeriggio attraverso i giudizi sui 22 inizialmente in campo e su coloro che sono entrati a gara in corso a cura di uno dei nostro inviati al campo di via di Pulicciano.

ANTELLA

D’AMBROSIO: 6 Il suo è un debutto assoluto con la casacca bianco-celeste e tutto sommato non va nemmeno così male. Compie una prova di ordinaria amministrazione effettuando anche un’ottima parata sul tiro ravvicinato di Bruni. Incolpevole sul gol.

GRATTAROLA: 6.5 Un gran primo tempo giocato con personalità e con chiusure chirurgiche. Nella ripresa, complice forse anche la stanchezza e l’ammonizione ingenua che rimedia, cala, ma la sua resta comunque una buona prestazione.

87’ Posarelli: ng

LOVARI: 5.5 Marcare Baccini non è un compito facile e lui spesso se lo perde come nell’azione che porta al vantaggio grassinese. Sul finale di partitoa è sfortunato a vedersi respingere sulla linea il tiro che sarebbe valso il pareggio.

BANOI: 6 La “BBC” grassinese non dà molti punti di riferimento ma l’esperienza del difensore classe ’85 gli permette di salvare il salvabile. Non è però perfetto in occasione del gol e rischia con un audace retropassaggio.

MANETTI: 6.5 Il suo cuore antellino sente la partita e si vede. Svolge il proprio compito senza sbavature e macina chilometri sulla sinistra in un ruolo per altro che non è il suo.

MERCIAI: 5.5 E’ il centrocampista dell’Antella più dotato tecnicamente ma oggi non riesce a dare alla manovra la propria qualità e infatti la squadra di mister Alari perde la partita principalmente a centrocampo.

90’ Giordani: ng

GALLI: 6 Probabilmente nel primo tempo è, con i suoi precisi interventi, il migliore dell’Antella. Approccia anche il secondo tempo con la sua solita leadership ma è da un suo errore che il Grassina fa partire il contropiede del vantaggio.

TERRAFINO: 5 Non dà un grande apporto alla manovra difensiva né tantomeno a quella offensiva venendo spesso sovrastato da Bencini. Partita da dimenticare.

82’ Mazzoni: ng

FRATONI: 5 Il classe ’99 lotta con carattere ma paga la propria inesperienza in un campionato come l’Eccellenza. Spesso gira a vuoto e sui duelli aerei viene quasi costantemente anticipato dai centrocampisti rosso-verdi.

59’ Gualandi: 5.5 Il suo ingresso, con conseguente cambio di modulo (da 4-4-2 a 4-3-3) non dà i frutti sperati. Il giovane attaccante bianco-celeste tocca pochi palloni e paga la propria inesperienza (è un classe 1999).

TACCONI: 5 La sua è la solita partita di sacrificio in cui tenta più che può di far salire la squadra, stavolta però il muro Andorlini-Nencioli è insuperabile e non gliela fanno mai vedere. Ha l’attenuante di essere troppo spesso solo.

BARGELLI: 5.5 Un pochino meglio del suo compagno di reparto ma anche lui perde spesso il duello con la linea difensiva del Grassina. L’unico pallone giocabile comunque gli arriva allo scadere ed è sfortunato a vedere la propria conclusione respinta da un super Carlucci.

GRASSINA

CARLUCCI: 6.5 Fino al 90’ la sua potrebbe tranquillamente essere una partita da senza voto ma allo scadere compie un autentico miracolo sul tiro a botta sicura di Bargelli consentendo ai suoi di portare e casa derby e tre punti.

ALDERIGHI: 6.5 Nel primo tempo non ha grossi grattacapi ma nella seconda frazione, con l’Antella che alza il proprio baricentro, il suo duello con la coppia Manetti-Bargelli risulta molto divertente. E’ provvidenziale poco prima del fischio finale a salvare sulla linea il tiro di Lovari.

ANDORLINI: 7 Senza dubbio il man of the match. Partita sontuosa del giovane difensore rosso-verde che vince praticamente ogni duello con Tacconi giocando con il piglio di un veterano.

NENCIOLI: 6.5 Anche la sua è un’ottima partita. Guardingo sulle (poche) occasioni bianco-celeste con Andorlini stavolta forma una coppia difensiva perfetta.

AMODDIO: 6 Forse ci si aspettava qualcosina di più dal talentoso terzino ex Scandicci. Partita senza infamia e senza lode: copre bene la propria fascia di competenza senza eccessive progressioni in avanti.

83’ Mannini: ng

BENCINI: 7 Partita di qualità e quantità, lotta suo ogni pallone e in campo è onnipresente. Ha inoltre il merito di recuperare il pallone e far partire il contropiede del gol.

CASCHETTO: 6.5 Il roccioso mediano di mister Castorina vince ogni duello aereo con Fratoni ed è spesso molto bravo ad interrompere le ripartenze bianco-celesti.

MAZZANTI: 5.5 La sua è una partita in chiaroscuro: mai nel vivo dell’azione e poco presente nella trama di gioco degli ospiti. A sottolineare ciò la sostituzione ad opera di Castorini nel secondo tempo per una prova incolore.

68’ Maccari: 7 Il suo ingresso cambia la partita. Con la sua velocità mette in crisi più volte la retroguardia bianco-celeste (per altro molto sbilanciata in avanti a cercare il pari). Fornisce un assist perfetto a Baccini per il gol che decide il match.

CRAGNO: 5.5 Forse il meno brillante dei suoi. Dalla sua parte Manetti lo tiene bene e, a parte per un tiro ad inizio ripresa che va di poco alto sopra la traversa, non si rende quasi mai pericoloso.

BACCINI: 7 All’inizio è il più pericoloso dei suoi, andando vicino al vantaggio con una splendida acrobazia e mettendo in difficoltà la difesa avversaria. Col passare dei minuti però Banoi gli prende le misure e l’attaccante scompare per poi finalizzare il contropiede rosso-verde con il gol che vale il derby.

BRUNI: 6 Anche lui parte bene e per poco una sua splendida rovesciata non finisce dentro, Grattarola però è bravo a rimanere concentrato e l’ala del Grassina spesso vede chiudersi i propri tentativi di ingresso in area dal terzino avversario.

79’ Berti: ng

Niccolò Righi

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Redazione
La redazione di SportChianti dà spazio, ogni giorno, a tutti gli sport nei comuni chiantigiani: calcio, pallavolo, basket, pallamano, baseball, karate, danza, ginnastica, ciclismo...