GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – Partirà con il titolo regionale d’élite (il primo nella storia di questo campionato) da difendere.

Ma il nuovo Grassina categoria Juniores sarà una squadra molto ringiovanita e rinnovata rispetto al recente passato.

A cominciare dalla panchina, sulla quale è andato a sedersi Gianni Morrocchi. Un ritorno prestigioso in realtà, a sei anni di distanza dalla sua ultima presenza da tecnico rossoverde nel campionato di Promozione, per un tecnico che pure da calciatore era stato una bandiera della società ripolese.

Dopo un lungo e positivo ciclo con il settore giovanile giallorosso della Cattolica Virtus, a Morrocchi è chiesto adesso di voltare pagina e scrivere un capitolo nuovo del vivaio grassinese.

Appena una manciata i giocatori rimasti della rosa precedente, tantissimi i classe 2000 su cui costruire un nuovo ciclo, anche al servizio della prima squadra.

Il gruppo, innestato di tantissimi elementi dei migliori vivai fiorentini (dalla Cattolica Virtus all’Olimpia Firenze e alla Floria 2000), ha cominciato a lavorare il 17 agosto e fin qui ha centrato già la vittoria nel prestigioso Memorial Borchi alle Due Strade, battendo i padroni di casa del Porta Romana in semifinale e la Sestese in finale.

Dopo l’ultimo appuntamento del precampionato contro la Sangiovannese al campo di via Bikyla, tutti con la testa all’esordio in campionato, sempre in casa, contro il San Marco Avenza atteso per sabato 9 settembre.

Fin qui è molto soddisfatto del lavoro svolto e del suo ritorno l’allenatore Gianni Morrocchi: “L’obiettivo sarà  diverso rispetto a quello dello scorso anno, anche se ovviamente il titolo regionale ha portato entusiasmo a tutto l’ambiente e sicuramente c’è voglia di continuare a fare bene”.

“Di sicuro – rimarca – la società ci chiede per il prossimo biennio di preparare anche i ragazzi in ottica prima squadra. La preparazione è scorsa fin qui bene, ci siamo allenati nel migliore dei modi e anche le prime amichevoli hanno prodotto buone sensazioni. Ovviamente la squadra è da assemblare quasi completamente: sono rimasti pochissimi elementi dell’annata precedente e ci sono tantissimi classe 2000 che si dovranno misurare con un campionato di alto livello”.

“Penso che possiamo fare una buona stagione – dice convinto Morrocchi – se troviamo gli equilibri giusti in campo. Sono contento dei sei anni alla Cattolica Virtus in cui ho avuto sempre a che fare coi ragazzi nell’annata tra Allievi e Giovanissimi, in cui si assiste proprio al cambiamento fisico-atletico dei giovani calciatori. Aspetto con curiosità un campionato su cui mi sono informato ma che non ho potuto seguire dal vivo l’anno scorso, visto che si giocava negli orari coincidenti con il nostro torneo Allievi B”.

“Ci sarà subito un’incognita alla prima giornata contro i carrarini del San Marco Avenza – conclude – poi saremo a Settignano contro i rossoneri di Alessio Lupi e già quella sarà una partita contro una formazione che conosco meglio. Sono contento di essere tornato a Grassina e non vedo l’ora di misurarmi con un torneo di ottimo livello come quello degli Juniores d’élite”.

Gabriele Fredianelli

Redazione
La redazione di SportChianti dà spazio, ogni giorno, a tutti gli sport nei comuni chiantigiani: calcio, pallavolo, basket, pallamano, baseball, karate, danza, ginnastica, ciclismo...