Champions Cup Fratres partita alla grande! Mattatori Dante Fusi e “Puma” Lumachi

526
Gli Azzardo Duro, vincitori in rimonta nel match di cartello contro gli All Blacks

SAN CASCIANO – Partiti! Lunedì 10 giugno allo stadio comunale di viale Garibaldi sono iniziate le sfide nei giorni della Champions Cup Fratres 2019 (calcio a 7).

Due gironi da otto squadre ciascuno: le prime quattro di ogni girone andranno… in Champions, le altre quattro in League Cup.

GIRONE A

ALL BLACKS 1 – AZZARDO DURO 2

Parte forte, anzi fortissimo, la Champions Cup Fratres 2019.

La partita di cartello non delude le aspettative ed il grande pubblico accorso allo stadio si ritrova spettatore di un match semplicemente straordinario.

Due squadre toste e ben messe in campo, fanno in modo che l’equilibrio regni sovrano fino al minuto 40’: quando Niccolò Chiostrini è il più lesto a battere Ciappi col destro, dopo un batti e ribatti in area di rigore, siglando così il vantaggio All Blacks.

È però nei 15’ minuti finali che sale in cattedra il… padrone di casa: il “Puma” Lumachi, attaccante della Sancascianese in forza questa estate all’Azzardo Duro.

È proprio il “Puma” ad acciuffare il pareggio con una deviazione vincente dopo una grande azione di Papi.

E, pochi minuti più tardi, a siglare il gol del definitivo sorpasso con una potente punizione finita dritta sotto la traversa della porta difesa da Cianti.

Seconda sconfitta consecutiva per gli All Blacks, campioni in carica, privi di Rosi e Stefanelli poiché espulsi in Supercoppa.

THE HOOLIGANS 1 – SAINT FONS 1

Termina 1-1 la sfida tra la compagine dei fratelli Villella e gli esordienti Saint Fons.

Gara bella e ricca di emozioni, dove grandi protagonisti sono stati entrambi i portieri: Marchi (The Hooligans) e Miolo (Saint Fons).

Gara sbloccata dalla grande punizione di Andrea Maio per i Saint Fons.

A pareggiare i conti per i The Hooligans ci ha pensato allora Magistri, abile a far fuori due avversari ed a concludere a rete con un gran destro.

GIÙ DA RADDA 2 – SHAKHTAR NEGRONI 2

Si chiude con un pirotecnico 2-2 lo scontro tra Shakhtar Negroni (freschi vincitori della Supercoppa) e Giù da Radda.

Sul risultato finale pesano sicuramente le assenze illustri di Torrini e Nuti per gli amaranto di capitan Bonarelli, ma nulla da togliere alla prestazione magistrale di Fornera e compagni.

I Giù da Radda di mister Panzani scendono in campo tosti e determinati, trovando addirittura il doppio vantaggio grazie alle reti di Hanganu e Ulivi.

È però grazie alle marcature di Burchielli e Bucciolini che gli Shakhtar trovano il pareggio finale.

I Muggini: sconfitta pesante all’esordio

BONOMONTE 7 – I MUGGINI 1

Esordio straripante dei Bonomonte di capitan Vannini che, con un netto 7-1, spazzano via I Muggini di Pesci e mister Montanelli.

A segno per i ragazzi in tenuta verde Dante Fusi (tripletta), Giovanni Calosi (doppietta), Matteo Calosi e Donati.

Per I Muggini il gol della bandiera è stato messo a segno da Frea.

Pubblico: come sempre foltissimo

CLASSIFICA MARCATORI

  • 3 RETI: Dante Fusi (Bonomonte)
  • 2 RETI: Giovanni Calosi (Bonomonte), Lumachi (Azzardo Duro)
  • 1 RETE: Chiostrini (All Blacks), Maio (Saint Fons), Magistri (The Hooligans), Hanganu (Giù da Radda), Ulivi (Giù da Radda), Burchielli (Shakhtar Negroni), Bucciolini (Shakhtar Negroni), Matteo Calosi (Bonomonte), Donati (Bonomonte), Frea (I Muggini)

@RIPRODUZIONE RISERVATA