Martino fa felice il Ponte d’Arbia (che sogna la Prima): il Cubino si arrende a Certaldo (0-1)

334

CERTALDO – Un’incornata di Martino a inizio ripresa lancia il Ponte d’Arbia verso la Prima Categoria (graduatoria di merito permettendo), sbarrando la strada al Cubino (che però può continuare a sperare, anche se sarà molto difficile…).

In un match avaro di emozioni, alla fine ha la meglio la squadra che, negli ultimi 90′ della stagione, dimostra più concretezza e convinzione, davanti a un Cubino onestamente sottotono rispetto alla squadra che aveva vinto (pur con il 2-2) i play-off sette giorni prima dopo una battaglia contro il Club Sportivo.

Su un terreno grandissimo come superficie come il Comunale di Certaldo, Bonciani deve fare a meno degli squalificati Ulivi e Ceni e in difesa arretra Vichi al fianco di capitan Cappuccioni, davanti a Zannoni, con Lanini e Baccani terzini. In mezzo al campo De Vincentiis è il solito play basso supportato da Lami e Ruggiero. Davanti Goretti parte titolare nel tridente con Marzoli e De Cicco.

L’esperto Borghi replica con un 4-3-1-2: Leccardi tra i pali, Falsetti e Piazzi sugli esterni, Mari-Russo coppia centrale; in mezzo al campo sta capitan Fei, con Camara e Annesanti, mentre Barluzzi sostiene l’accoppiata d’attacco Martino-Monteverde.

Dopo una fiammata senese in apertura (gran botta dal limite di Martino di un soffio fuori, con Zannoni che vola comunque sulla traiettorie), per il resto la prima mezz’ora è di studio e a ritmi non eccelsi, anche se le due squadre dimostrano buona proprietà di palleggio e di manovra.

Alla mezz’ora prima squillo del Cubino: Ruggiero apre a destra per Marzoli che poi mette in mezzo forte e basso un tiro-cross che però sbatte involontariamente su De Cicco e finisce sul fondo. Qualcosa di simile succede al 32′ nell’altra area: Annesanti mette dentro dalla destra, Monteverde con una strana carambola non riesce a concretizzare. È un buon momento per i gialloblù che si rivedono al 34′ quando Lami mira all’incrocio col destro ma si vede rimpallato al momento della conclusione. Ultima annotazione al 44′ quando Martino dai 25 metri calcia altissimo.

Nella ripresa, il Ponte d’Arbia passa alla prima vera occasione. Al 51′ Piazzi, che ha alle spalle un gran bel curriculum, sfonda a sinistra e crossa un pallone che Martino inzucca alla perfezione per l’1-0.

Il Cubino prova a reagire e al 57′ Marzoli parte palla al piede per 40 metri prima di venire chiuso in angolo: sarà l’unica vera chance di pareggio per gli uomini di Bonciani. Il tecnico ripolese poi prova a cambiare qualcosa davanti, prima con l’ingresso di Bini, poi con quello di Tacchi (seguirà anche Chiarelli).

Ma le occasioni migliori sono per i senesi, che di rimessa diventano spesso velenosi. Al 64′ Annesanti lancia Martino che, tutto solo, si fa chiudere lo specchio dall’uscita con ottimo tempismo di Zannoni. E al 72′ Monteverde a sinistra non è abbastanza “cattivo” e, in area piccola, rimette in mezzo permettendo a Cappuccioni la chiusura in angolo.

Al 74′ altra chance per il Cubino: De Vincentiis ruba palla e lancia Bini che galoppa in avanti ma poi si fa recuperare dal rientro provvidenziale e pulito di Annesanti.

All’84’ sull’angolo dalla destra di Monteverde il solito Martino incorna ma non trova lo specchio.

Il Cubino è orgoglioso ma gli manca la giusta lucidità per fare male a una squadra organizzata come quella biancoceleste.

E così l’ultima possibilità per i gialloblù è del 90′ quando Lami di testa manda alto sul suggerimento di D’Aquino dalla fascia. Nel finale si registra solo il rosso diretto per Monteverde che regisce su Cappuccioni con un colpo assolutamente fuori contesto.

Ma nell’abbondante recupero il Cubino non riesce comunque a sfruttare l’uomo in più.

Il Ponte d’Arbia vince e adesso sogna la Prima Categoria (al momento però c’è un solo posto libero per le sei vincenti degli spareggi).

Il Cubino chiude con una sconfitta quella che però resta una grande annata: l’assalto alla Prima è rinviato alla prossima stagione (a meno di miracoli: la scorsa stagione alla fine per esempio il Malmantile ce la fece nonostante la sconfitta agli spareggi….)

Gabriele Fredianelli

IL TABELLINO: 1-0

PONTE D’ARBIA: Leccardi, Falsetti (82′ Cioni), Piazzi, Camara (76′ Ba), Mari, Russo, Fei, Barluzzi (89′ Gurgugli), Martino, Monteverde, Annesanti. A disp.: Siragusa, Cortonesi, Pezone, Pierangioli. All.: Maurizio Borghi.

CUBINO: Zannoni, Lanini (81′ D’Aquino), Baccani, Vichi, Cappuccioni (90′ Cantini), Ruggiero (77′ Chiarelli), De Vincentiis, Lami, Goretti (61′ Bini), Marzoli, De Cicco (66′ Tacchi). A disp.: Maltagliati, Conticini, Pollini, Bonciani. All.: Jacopo Bonciani.

ARBITRO: Ravara sez. Valdarno.

RETE: 51′ Martino.

@RIPRODUZIONE RISERVATA