Il calcio storico nella magia delle Dolomiti: con il “pallaio” grassinese Andrea Borgonetti

384

GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – Una location suggestiva, un panorama mozzafiato che si apre a trecentosessanta gradi.

Il bianco della neve e i colori dei costumi dei giocatori illuminati dal sole: sabato 30 marzo lo spettacolo del Calcio Storico Fiorentino è andato in scena eccezionalmente sulla cima del Plan de Corones, il comprensorio alpino nella zona di Brunico in Alto Adige.

“Una giornata storica per i quartieri Fiorentini del Calcio in Costume” ci ha raccontato Andrea Borgonetti il “pallaio” grassinese doc presente naturalmente anche in questa trasferta.

Nella mattinata i figuranti avevano sfilato in corteo accompagnati anche dalla rappresentazione dei Bandierai degli Uffizi nel centro di Brunico davanti al Municipio, poi nel primo pomeriggio la salita in quota.

“I quattro colori – continua Borgonetti – si sono sfidati in un incontro misto Bianchi vs Verdi sulla neve, in cima a questa montagna a 2.275 metri di altitudine”.  

“Lo spettacolo – riprende – ha coinvolto circa cento figuranti tra Calcianti e figure del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina. Oltre ai rappresentanti di spicco dei quattro colori sul posto il Presidente del Calcio Storico Michele Pierguidi, l’assessore allo sport Andrea Vannucci e l’ex ministro Luca Lotti”.

Uno spettacolo anche per i turisti sciatori presenti sulle piste “Prima della disfida la sfilata del corteo intorno alla Campana della Pace Concordia 2000 (una delle campane più grandi di tutte le Alpi eretta in occasione del 25esimo anniversario della nascita del comprensorio sciistico) e il “saluto alla voce” più in alto mai gridato dal 1530.

“I colori di Firenze – conclude Borgonetti – insieme allo svettare del Gonfalone e ai due simbolici palloni del Calcio in Costume, lassù, tra le maestose vette delle Dolomiti hanno regalato un’immagine di Firenze da brividi”.

Silvia Rabatti

@RIPRODUZIONE RISERVATA