Trofeo Highlander: il “team” montigiano di Sorriso Verticale difende il titolo a Santa Rita

326
La Lancia Topatip e la squadra di Sorriso Verticale

MONTEFIRIDOLFI (SAN CASCIANO) – Gli occhi dei rivali saranno tutti per loro. Per il team di Sorriso Verticale, la “diabolica” Panda che un gruppo di appassionati di Montefiridolfi ha portato alla vittoria nella prima prova del Trofeo Highlander-Arena dei Gladiatori nella melma del crossodromo di San Galgano. Era il 20 gennaio scorso.

Il gruppo sta lavorando con pazienda certosina alle rifiniture della “Lancia Topatip”, che scenderà in pista sabato 30 e domenica 31 marzo nella seconda prova del trofeo, stavolta nel borgo di Santa Rita (frazione del comune grossetano di Cinigiano).

Come sempre non mancheranno le libagioni (pastasciutta e ciccia sulla brace in primis) nel “motorhome” che da Montefiridolfi si muoverà verso il grossetano.

Ma ormai i montigiani lo sanno: gli occhi degli avversari saranno tutti per loro e per il loro “Pandino” che in gennaio ha stupito tutti.

Il “Trofeo Highlander-Scontro Barbarico”, dodici ore di puro divertimento (organizzata da Colle Corse, per auto con almeno 15 anni di età e due ruote motrici), inizierà però… il sabato, con le qualifiche dei Kartcross del crossodromo.

Domenica 31 marzo invece, si gira dall’alba al tramonto. Per 12 ore di gara ininterrotta, in cui i piloti si daranno il cambio. E conterrano resistenza del mezzo e capacità di guida.

SportChianti, come la volta scorsa, è pronto a raccontare le gesta degli… highlander montigiani.

@RIPRODUZIONE RISERVATA