Un paese intero spinge il Grassina verso il derby con l’Antella: “E vedrete che coreografia…”

1080

GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – La carica dei tifosi è quella di un paese intero.

Grassina e il Grassina proseguono il loro percorso di avvicinamento al derby di domenica 17 marzo in casa contro l’Antella, con una serata di adrenalina pura al Caffè 31.

Ieri sera infatti, nel centro del paese, torce e fumogeni hanno accolto la squadra di mister Matteo Innocenti che ha cantato volentieri con la curva.

Sano sfottò nei confronti dei cugini e un grande senso di appartenenza caratterizzano le Brigate Rossoverdi, il gruppo autogestito che raccoglie sempre più consensi in quel di Grassina.

“E vedrete la coreografia per il derby… stiamo ancora raccogliendo fondi dai tifosi, ma vogliamo preparare uno striscione di 12 metri” ci spiega Simone Casali, uno dei più rappresentativi delle Brigate.

Anche Paolo Casini, consigliere rossoverde idolo della curva, sorride compiaciuto: “Vinciamo il derby, zittiamo i cugini e prendiamoci questo campionato. Ce la possiamo fare”.

Dal canto suo, la squadra non ha nascosto la propria voglia di derby. Guidati in prima fila da un raggiante presidente Tommaso Zepponi, i ragazzi rossoverdi hanno salutato la curva in delirio, saltando anche loro al ritmo di “chi non salta è antellino… .

Lorenzo Topello

@RIPRODUZIONE RISERVATA