Juniores provinciali: il Cerbaia continua a vincere (con il Montaione). Doppietta di Fabbri

109
Roberto Vignoli, tecnico degli Juniores provinciali del Cerbaia

CERBAIA (SAN CASCIANO) – E’ sicuramente l’uomo del momento per il Cerbaia che vince la sua seconda gara consecutiva.

Dopo il gol da tre punti della scorsa settimana a Ponzano, Lorenzo Fabbri si ripete nell’incontro casalingo contro l’Aurora Montaione. Facendo addirittura meglio perché stavolta i gol sono due.

Vittoria ineccepibile, mai in discussione per il Cerbaia che pare essersi ripreso dopo un periodo veramente difficile.

Privo degli attaccanti Galati (squalificato) e Salvadori (infortunato), mister Vignoli mette in campo un 4-2-3-1 che prevede Amerighi tra i pali; Brindisi, Marranci, Campolmi e Sposito in difesa; Marinai e Bandelli sulla linea mediana con Raimondi nel ruolo di trequartista; gli esterni d’attacco sono Fabbri a destra e Poggioli a sinistra mentre l’unico terminale offensivo è Bollini.

L’Aurora Montaione, tra squalifiche e influenze, scende a Cerbaia con soltanto dodici giocatori in una sorta di 4-3-3 così composto: Profeti in porta; Scalisi, Zega, Segretario e Lupi a formare il quartetto di difesa; Parentini, Lucchesi e Dell’Agnello a centrocampo con Bici, Mandorlini e De Stefano nel ruolo di attaccanti.

Parte subito in avanti la formazione di casa che già al 3′ va alla conclusione con Brindisi dopo una corta respinta della difesa sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma il pallone termina altissimo.

Al 12′ ancora un corner porta al tiro Marranci da fuori area ma Profeti blocca in due tempi. Al 26′ contropiede Cerbaia: lancio di Marinai per Bollini che, col destro, poco dentro l’area non riesce ad inquadrare lo specchio della porta.

Al 34′ la prima occasione degna di nota per il Montaione nasce da un lancio di Mandorlini per De Stefano che sulla sua strada trova un attento Amerighi che respinge con i piedi.

Al 44′ si sblocca il risultato: azione che si sviluppa sulla destra, palla filtrante di Bollini per Raimondi che prova la conclusione da quasi la linea di fondo, Profeti respinge con la mano aperta e Fabbri, di testa, spinge il pallone in fondo al sacco.

Nell’intervallo il Montaione opera l’unica sostituzione disponibile, in campo Giuntini al posto di Scalisi.

L’inizio del secondo tempo è ancora di marca locale, al 50′ un bel lancio di Raimondi innesca Fabbri che, inseritosi da destra, lascia partire un diagonale che termina di poco a lato.

Quattro minuti più tardi l’azione si ripete, quasi in fotocopia, con Fabbri che stavolta arriva quasi fino alla linea di fondo e conclude sul primo palo trovando la deviazione in angolo dell’estremo difensore ospite.

Al 75′ ci prova Campolmi direttamente su punizione ma Profeti riesce a bloccare in due tempi non senza difficoltà. All’81’ ottimo spunto sulla sinistra di Mandorlini per il Montaione, ma il tiro del numero dieci viene ribattuto abilmente da Amerighi.

A due minuti dal termine il raddoppio del Cerbaia: il neo entrato Sorge va via sulla fascia destra e crossa in mezzo per Fabbri che, ancora di testa, batte Profeti.

Gara in cassaforte anche se nel finale gli ospiti vanno vicini al gol con Giuntini, ma anche stavolta è bravo Amerighi a respingere a mani aperte.

Tre punti vitali in una giornata dove le prime otto della classifica hanno ottenuto tutte i tre punti e seconda gara consecutiva senza subire gol.

IL TABELLINO: 2-0

CERBAIA: Amerighi, Fabbri (90′ Manetti), Sposito, Bandelli (79′ Barbetti), Marranci, Campolmi, Brindisi, Marinai, Bollini, Raimondi (81′ Scardi), Poggioli (87′ Sorge). A disp.: Sincic, Poggi, Sorbi, Mungai, Lelli. All.Roberto Vignoli.

AURORA MONTAIONE: Profeti, Scalisi (46′ Giuntini), Lupi, Segretario, Lucchesi, Zega, Parentini, Dell’Agnello, Bici, Mandorlini, De Stefano. All. Roberto Simoncini.

ARBITRO: Cilia di Empoli

RETI: 44′ e 88′ Fabbri

NOTE: Ammoniti Bandelli (C), Lucchesi e Giuntini (AM). Angoli 9-1

@RIPRODUZIONE RISERVATA