S.Donato Tavarnelle sconfitto dal Prato (1-0). Molti gol sbagliati (uno anche al 93′) dai gialloblù

647

MONTEMURLO (PRATO) – Sabato di campionato per il San Donato Tavarnelle, che alle 14.30 è sceso in campo a Montemurlo (contro il Prato) con l’obbiettivo di proseguire nel suo campionato di altissima classifica.

Per l’occasione mister Roberto Malotti ha cambiato ancora, riproponendo quella difesa con tre centrali che ancora non aveva rimesso in campo nella sua seconda esperienza in terra chiantigiana. Difesa a tre che era stata invece un “must” del campionato 2017/2018.

Per quella che è stata una partita in cui, forse, anche un pareggio poteva stare stretto ai chiantigiani: e che invece si è chiuso con la prima sconfitta di Malotti sulla panchina del San Donato Tavarnelle in questa seconda esperienza.

Malotti che ha schierato Signorini in porta. Difensori centrali il classe 2001 Bonechi (esordio splendido, con gol, domenica scorsa contro il Viareggio), capitan Frosali (al rientro dopo la squalifica per “lancio della bandierina”) e Zambarda.

Fasce di proprietà di Di Renzone (destra) e Vecchiarelli (sinistra). I due di centrocampo sono il super jolly Rosseti e Giordani, riproposto in mediana dopo la super prova contro il Viareggio.

A gestire la fase offensiva tre “piccoli”: Russo con Kernezo e Galligani.

Nel primo tempo è l’8′ quando i gialloblù hanno una clamorosa occasione: dopo un rimpallo viene lanciato in profodità Russo, che anticipa il portiere in uscita ma la sua conclusione da ottima posizione si spegne sul fondo.

Al 13’ occasione per i lanieri: Fofana stacca di testa dopo il corner, la pazza accarezza il palo alla sinistra di Signorini.

Al 21’ ottima ripartenza chiantigiana con Russo che si esibisce in una azione personale, entra in area di rigore ma la sua conclusione finisce alta sul fondo.

Sette minuti dopo Kernezo salta due avversari dopo una rimessa laterale con una grande giocata, palla nel mezzo dove arriva Galligani che calcia verso la porta: decisivo l’estrmeo difensore del Prato che sventa la minaccia

Al 30’ ancora una azione magistrale del San Donato Tavarnelle che libera Russo in piena area di rigore alla conclusione. Ancora decisivo Demalija a mettere il pallone in corner. .

Al 36’ è il Prato a sfiorare il vantaggio, con una iniziativa dalla sinistra con Kouassi che elude Bonechi: palla fuori di poco.

Al 40’ fuorigioco millimetrico (“condito” da proteste) fischiato ai gialloblù di Malotti, abili con Giordani a recuperare un pallone nella zona nevralgica del campo, tocco per Russo che si lancia verso la porta, fermato dalla terna arbitrale per offside.

La doccia fredda arriva però al secondo di recupero della prima frazione di gioco: è il 47’ infatti quando Moreo porta in vantaggio il Prato con una strepitosa conclusione dal limite dell’area di rigore. Gol straordinario che porta le squadre negli spogliatoi.

Al rientro il San Donato Tavarnelle deve ancora digerire il gol preso in extremis: al 52’ fuori Rosseti, dentro Calonaci; out Di Renzone, dentro Pozzi. Al 68′ Malotti prova anche la carta Castellani (per Kernezo).

Il San Donato Tavarnelle preme ma non crea grosse occasioni: la grande occasione per pareggiare arriva al 93’, quando su capitan Frosali (lanciato in avanti) è ancora una volta prodigioso il portiere avversario.

IL TABELLINO: 1-0

PRATO: Demalija, Scianname, Cecchi, Gargiulo, Carli, Piroli, Tomi, Quinto, Moreo, Kouassi, Fofana. A disp.: Fontanelli, Ghimenti, Marini, Ciabatti, Abdoune, De Simone, Rozzi, Simaha, Martini. All.: Alessio De Petrillo

SAN DONATO TAVARNELLE: Signorini, Di Renzone, Vecchiarelli, Bonechi, Zambarda, Frosali, Russo, Rosseti, Giordani, Galligani, Kernezo. A disp.: Fenderico, Conti, Calonaci, Gemignani, Brenna, Nassi, Pozzi, Montini, Castellani. All.: Roberto Malotti

ARBITRO: Kevin Bonacina di Bergamo

@RIPRODUZIONE RISERVATA