Grassina, dove il campo del futuro? Ritorno in paese o potenziamento a Belmonte?

557
Il campo sportivo di Grassina dietro alla casa del popolo

GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – La stagione magica che sta vivendo il Grassina, unita alla sensazione di solidità societaria che ormai in questi anni è un dato di fatto, stanno portando a evoluzioni anche nell’ambito della futura “casa” rossoverde.

Non è un mistero infatti che molti all’interno della società rossoverde (e fra la tifoseria) sognano di tornare a giocare nel campo davanti alla casa del popolo.

“Il Grassina deve giocare a Grassina”: questo, in  sostanza, lo slogan che mira a lavorare sul vecchio impianto e in quell’area, per un ritorno alle origini. Magari, scongiuri d’obbligo (e tempi permettendo) in Serie D.

Il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini avrebbe invece idee diverse: “Abbiamo ottenuto finanziamenti dal precedente Governo per potenziare gli impianti di Ponte a Niccheri. Lì possiamo fare un grande lavoro”.

Insomma, la questione è sul tavolo: e sarà sicuramente al centro di un confronto fra il primo cittadino e il presidente grassinese Tommaso Zepponi.

@RIPRODUZIONE RISERVATA