Prima Divisione: la Pallavolo Impruneta vince 3-1 il derby con il Chianti Volley

275

IMPRUNETA – C’è giusta gioia in casa della Pallavolo Impruneta-Prima Divisione: in poco più di una settimana le ragazze di Giuliano Salemme e Giulia Del Vivo hanno superato con punteggio pieno entrambi gli squadroni vincitori l’anno scorso dei due Gironi del campionato di Seconda Divisione della provincia di Firenze, Calenzano e Chianti Volley, realizzando due prestazioni una più bella dell’altra.

Sabato 8 dicembre l’avversario era il Chianti Volley, assetato di punti per provare a uscire dalla “zona ross”a di fondo classifica. E arrivato al Palazzetto dello Sport di via della Robbia con la giusta dose di rabbia agonistica per giocarsi il derby fuori casa.

In una splendida e combattuta partita, dove entrambe le squadre hanno dato tutto quello che avevano, per la Pallavolo Impruneta è davvero venuta voglia di ricordare le parole di Julio Velasco: “Nello sport non basta fare le cose bene, bisogna farle meglio degli altri”.

E alla fine le ragazze in biancoverde hanno giocato meglio, guadagnandosi il 7° posto nella classifica della Prima Divisione provinciale.

Primo set con regista Fontani e subito un ottimo pallone per un delicato tocco del terminale offensivo Poggiolini, in gran forma, presagio di quello che l’opposto dell’Impruneta avrebbe dato totalizzando 8 punti diretti nel solo primo set, dalla seconda linea giocando di abilità nel gestire la palla e con attacchi di prima linea in diagonale, accompagnati a volte da inattese piume che lasciavano imbambolate le avversarie mentre il pallone cadeva al centro del campo.

All’opposto dell’Impruneta si è ben presto aggiunta Roversi di potenza sulla diagonale, seguita da una superba fast al centro di Brunori sul 14-10 e sul 18-12 una schiacciata direttamente sui 6 metri di Bartoli.

Sul 23-17 coach Salemme mandava in battuta Salvafondi, che non deludeva e velocemente portava verso la conclusione: 25-18.

Già nel primo tempo si era visto un lunghissimo scambio da lasciare con il fiato sospeso i tifosi di entrambe le parti, ma è a partire dal secondo set che il tempo decideva di fermarsi più volte per alcuni interminabili istanti.

Fili invisibili, magici, avessero deciso di impedire al pallone di cadere rianimandolo ogni volta con l’ultimo soffio di vento o meglio di energia delle atlete.

Giocate vinte più spesso dalle atlete imprunetine, ma il Chianti Volley non ci stava, durissime a cedere. Tanto da aggiudicarsi il parziale: 22-25.

Terzo set sotto il segno delle centrali in bianco-verde Baldi e Brunori che, con buone intese anche con Sarti, cominciavano ad utilizzare non solo il centro ma anche l’ultimo angolino prima dell’asta, beffando il muro ospite.

Pallavolo Impruneta praticamente sempre avanti nel set, grazie anche a un perentorio innalzamento del livello della difesa in cui Bacciotti, assistita dalle bande, riusciva ad indirizzare ottimi palloni al palleggiatore.

Sarti rispondeva presente e nell’ultimo tratto indirizzava palloni che nelle mani di Bartoli, Poggiolini e Roversi si incuneavano alternandosi nelle parallele e in diagonale senza dare tempo alla difesa del Chianti Volley di organizzarsi con efficacia. Finale 25-19.

Quarto set avviato nel segno dell’Impruneta che però calava di tono consentendo il ritorno del Chianti Volley, non ancora domo, che si portava pericolosamente avanti fino al 13-10.

Poi però, la contro-riscossa. Quella definitiva: sul 15-16 per le ospiti entrava Salvafondi per Poggiolini, che aveva dato con generosità tutto. E Diletta da subito giocava per ricordare alle avversarie che, oltre ad una micidiale battuta, era nel suo DNA giocare con lucidità da schiacciatore nei momenti cruciali.

E infatti il 25-18 non tardava ad arrivare, per un 3-1 senza appello che ha consegnato meritatamente il derby del Chianti alla Pallavolo Impruneta.

@RIPRODUZIONE RISERVATA