OCR: l'”iron man” Lorenzo Lusini con Sara Bartoli ai Mondiali di Londra in ottobre

946

SAN CASCIANO – Torniamo a parlarvi di OCR, la gara su tracciato a ostacoli che sta letteralmente spopolando tra gli sportivi di tutto il mondo e di tutte le età.

E lo facciamo riportandovi la storia di Lorenzo Lusini, giovane sancascianese di 23 anni (classe 1995), che già da due anni corre nei circuiti della “Obstacle Course Race”, insieme alla compagna di squadra Sara Bartoli.

1

La passione di Lorenzo per la OCR è cominciata nel 2016, quando partecipò per la prima volta alla “Inferno Run” di Firenze, gareggiando da non competitore. E subito si rese conto che quello era il suo “habitat naturale”.

“Capii subito – dice Lorenzo – che era lo sport adatto a me, perché mentre correvo con gli altri atleti e affrontavo un ostacolo dietro l’altro ero felice e mi stavo davvero divertendo”.

“OCR è uno sport completo – prosegue – perché allena tutti i muscoli del corpo, dalle gambe nella corsa a busto e braccia nel superamento di ostacoli di vario genere. Richiede forza, agilità e una buona resistenza per essere praticato”.

Corre veloce Lorenzo, salta, si arrampica a testa in giù, cammina in equilibrio su un’asta di legno galleggiante nell’acqua, striscia nel fango col filo spinato che gli sfiora la testa. “Affronto l’ostacolo senza paura – ci dice – superarlo è sempre una sfida per me”.

Nel 2018, dopo un anno trascorso lontano dalle gare a causa di un incidente che gli ha impedito di gareggiare, per tornare subito in forma Lorenzo ha ripreso ad allenarsi alla palestra della Piscina del Chianti di San Casciano, sotto l’attenta supervisione del suo allenatore Alen Turrini.

Si allena sette giorni su sette, alternando ai giorni di corsa all’aperto (“il percorso nel bosco – dice sorridendo – è uno dei miei preferiti”), esercizi in palestra per incrementare la forza e la resistenza muscolare, e almeno due volte al mese si allena alla palestra “Ninja Cave” di Livorno.

Di recente Lorenzo ha partecipato da competitore alla “Farm Run”, la corsa a ostacoli nel fango che si è svolta sabato 23 giugno a Noceto (Parma), dove però non è riuscito a salire sul podio. Sabato 12 maggio, invece, ha gareggiato nella “Mudrun” di Albareto (Parma), insieme a competitori provenienti da tutta Italia.

E proprio ad Albareto si è piazzato al secondo posto tra gli atleti toscani e quarto assoluto nella categoria nazionale, ottenendo così la possibilità di partecipare alla nazionale di Coppa Italia, che si svolgerà domenica 30 settembre prossima in Sardegna.

Ma gli impegni sportivi per Lorenzo non sono ancora finiti, perché la posizione ottenuta in fascia d’età alla “Original Gram” di Givoletto, in provincia di Torino, il 20 maggio scorso, gli ha permesso di essere convocato per partecipare insieme a Sara ai Mondiali di OCR 2018 di Londra i prossimi 19, 20, 21 ottobre.

Dunque, per lui non resta che continuare ad allenarsi sodo in vista della grande sfida. “Aspettative non ne ho – conclude – punto solo a divertirmi e a mettermi alla prova con ostacoli diversi che non ho mai affrontato”.

Cosimo Ballini

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi