Sport e divertimento ai centri estivi alla Botte: che iniziano con l’inno di Mameli

405

CALZAIOLO (SAN CASCIANO) – L’apertura dei giochi al Parco della Botte è un omaggio all’Italia.

La settimana dei centri estivi inizia con una piccola solenne cerimonia, prima l’alzabandiera poi il canto corale sulle note dell’inno di Mameli.

1

Ai ragazzi il simbolo del tricolore dà la giusta carica per intraprendere il turno del campus, due settimane di gioco e sport, che la quattordicesima edizione dei centri estivi, promossa dall’Unione comunale del Chianti fiorentino, offre ai bambini di età compresa tra i 6 e gli 11 anni.

Un parco dove entrare in contatto diretto con la natura, tra gli ecosistemi acquatici della Pesa, un programma di attività variegate e un team di operatori qualificati, coordinato da Cecilia Poli, che organizza giochi, laboratori e divertimenti nelle discipline più varie, dallo sport all’art attack, dalla musica alla manipolazione, dall’artigianato all’esplorazione culturale e ambientale del territorio.

Un vero e proprio antidoto alla noia per gli ottanta bambini che frequentano il campus estivo organizzato in forma congiunta dai Comuni di San Casciano, Barberino Val d’Elsa e Tavarnelle, con la possibilità di usufruire del servizio di trasporto scolastico per le famiglie che lo richiedono.

“E’ una stagione ricca di giochi e divertimenti, particolarmente apprezzata dai bambini – fa sapere Paolo Catarzi, presidente dell’associazione sportiva La Botte, cui è affidata la gestione dei campi estivi – tanto che abbiamo deciso di allungare la durata dei centri per venire incontro alle esigenze delle famiglie che lavorano, in accordo con i comuni, proponendo ancora una settimana, quella a cavallo tra la fine di luglio e i primi di agosto”.

A rendere l’attività particolarmente stimolante è la straordinaria location, un parco che si sviluppa intorno al suo fiume, la Pesa, abitato da querce, pioppi, salici, fornito di attrezzature e impianti sportivi dove praticare le discipline più diverse.

I bambini sono coinvolti in un ricco programma che propone tennis, minicalcio, basket, ciclismo, trekking, risalita della Pesa e uscita in Mtb.

Tra le attività ricreative ci sono anche i minitornei di ping-pong, calcio balilla, laboratori di costruzione e manipolazione, attività musicali. Dentro e fuori il Parco della Botte c’è tutto un modo da scoprire.

L’associazione sportiva La Botte promette di divertire i bambini anche con le gite fuori porta, previste a Colle Val d’Elsa dove ammirare la sapienza dei maestri vetrai, a San Galgano e al Parco Eolico del Mugello.

Il calendario delle attività è frutto di una rete di collaborazioni che si avvale delle competenze e delle passioni delle associazioni locali tra cui l’Accademia Musicale di San Casciano, gli Amici dei Musei Marcello Possenti, l’Asd San Casciano Basket, l’Asd Tennis Club La Botte e l’Asd San Casciano Ciclismo.

@RIPRODUZIONE RISERVATA