Cerbaia-Malmantile, le pagelle del big-match che ha deciso il campionato

443

CERBAIA (SAN CASCIANO) – Oltre 100 minuti di partita (sommando i recuperi dei due tempi), un gol, cento mischie e tre punti decisivi per il campionato. E andiamo a ricostruire la partita attraverso i giudizi di tutti i protagonisti.

CERBAIA
CIAPPI: 7.5 Mette la sua firma su questa vittoria con almeno tre super parate che stoppano il Malmantile e danno sicurezza al Cerbaia.

1

FAGGIOLI: 7 Ingenuo (anche se ormai senza conseguenze) il cartellino che si becca in pieno recupero per qualche parola di troppo all’arbitro su una rimessa laterale. Ma fino a quel momento era stato uno dei migliori dei suoi. Ottimo sia in copertura che in fase di spinta, mettendo anche il piede sul gol-partita.

FOSSI: 6.5 Sempre affidabile sulla corsia mancina dove controlla bene gli amaranto che passano da quella parte.

80′ Numakura: ng

ROSSI D.: 7 Rientra dall’infortunio in tempo per godersi sul campo la vittoria della (quasi) promozione, nella sua ultima stagione agonistica. Determinante con la sua esperienza in ogni frangente del match, in un centrocampo che perde Bellucci troppo presto. Clamoroso il gol che si mangia nel finale e che sarebbe stata la ciliegina personale.

ACQUISTI: 7 Dominatore dell’area biancazzurra, il capitano non sbaglia nulla.

ORSOLINI: 7 Accanto ad Acquisti tira su un muro quasi invalicabile per gli attaccanti avversari.

BRUCIA: 6.5 Tante volate e tanti strappi, non sempre lucido al momento della conclusione, ma il suo inserimento in squadra è stato determinante nel dare la spallata decisiva al campionato.

92′ Papi A.: ng

BELLUCCI: ng Dispiacerebbe dargli un’insufficienza proprio nel giorno del trionfo del Cerbaia. Perciò sospendiamo il giudizio. Ma il modo in cui lascia in dieci i suoi sul finire del primo tempo, andando a cercare il contatto con Malpici (che ovviamente ne approfitta) rischia di compromettere il match.
ROSSI M.: 6.5 Poche occasioni da rete per il bomber di casa, ma tanto sacrificio in fase di ripiegamento anche oltre la linea di centrocampo.

78′ Lombardini: ng

CALONACI: 6.5 Si adegua alla partita cercando rispetto al solito meno la giocata personale e più la copertura in aiuto ai compagni. La sua bravura sta anche in questa umiltà.

96′ Damiani: ng

CAPPELLI: 8 Spesso determinante proprio nelle partite più difficili, come era successo per esempio anche nei due derby di campionato col Chianti Nord. E anche stavolta mette la firma sul gol che vale una stagione.

All. MANNUCCI: 8 Gli manca solo un punto per festeggiare un’altra promozione in categoria. Dopo lo stop alla Ginestra sette giorni prima, con il Malmantile vuole chiudere subito il campionato e ci riesce. Squadra ben messa in campo e mentalità perfetta.

MALMANTILE

NOZZOLI: 6.5 Para il parabile il n.1 ospite, senza grandi colpe sul gol subito.

ZINGONI: 7 Uno degli ultimi ad arrendersi in casa del Malmantile. Spinge tanto e trova sulla strada anche Ciappi a negarli la gioia del pari ad inizio ripresa.

GUERRACINO: 6 Un primo tempo onesto, poi esce per infortunio.

52′ Narcisi: 6 Discreto nella ripresa.

SERBOLI: 7 Un faro in mezzo al campo per la squadra di Meazzini, in grado di distribuire quantità e qualità, lottando su ogni pallone.

BENELLI: 6.5 Concede nel complesso poche occasioni da rete agli attaccanti di casa.

74′ Cinque: 6.5 Buon impatto sul match nell’assalto finale.

SELVAGGI: 6 Qualche sbavatura inattesa per un giocatore della sua esperienza, ma anche il primo a provare a impostare la manovra dopo aver chiuso sugli attaccanti di casa.

MALPICI: 5.5 Parte bene come sempre, ma poi si spenge presto. Conquista con mestiere l’espulsione di Bellucci (quando accentua l’entità del calcetto dell’avversario) e viene bersagliato dai tifosi di casa. E alla fine probabilmente proprio questo episodio finisce per condizionarlo, perché nella ripresa si vede davvero poco.

SIMA: 6.5 Un mistero come l’arbitro non lo ammonisca nonostante diverse entrate sopra le righe. È comunque uno degli ultimi a mollare e nel primo tempo è tra i migliori dei suoi.

MAURELLO: 5.5 Si vede davvero pochissimo in avanti.

CECCHI: 5.5 Sulla fascia fatica ad arginare Cappelli.

IACONO: 5.5 Qualche lampo qua e là, ma anche tante pause.

62′ Pieroni: 5 La sua partita dura dieci minuti, tra l’ingresso in campo e l’intervento su Fossi a gioco fermo che gli costa l’espulsione.

All. MEAZZINI: 6 La sua squadra parte bene, nonostante lo svantaggio arrivi presto. Ma con l’uomo in più nella ripresa, gli amaranto paiono troppo presto rassegnati alla sconfitta.

ARBITRO

LEONETTI di FIRENZE: 7 Tanti quattro rossi (ma ci stanno tutti). Può darsi che sbagli anche qualcosa qua e là, ma mica è facile tenere sotto controllo una partita così piena di scintille come questa. E lui nel complesso sbaglia il minimo indispensabile.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi