Amatori / Montefiridolfi-show: 4-2 in trasferta nel big match contro la Remo Masi

612

RUFINA – Un Montefiridolfi travolgente. Più squadra e con un centravanti formidabile, in stato di grazia.

E’ quello che torna con tante certezze, tre punti in più in classifica (e una partita in meno) su quella Remo Masi che si presentava come uno snodo fondamentale della stagione.

1

I ragazzi di mister Curzio Lavacchi arrivavano infatti alla Rufina a pari punti, in testa alla classifica con la squadra della Val di Sieve. E con tre assenze pesanti come quelle di capitan Parrini (squalifica), Torchetti e Sammicheli (infortunati).

# SERIE B1 AMATORI AICS: RISULTATI E CLASSIFICA

E con il terzino destro Lorenzo Galassi costretto a guardarsela quasi tutta dalla panchina per un fastidio muscolare.

La partenza per i montigiani è difficile. C’è da resettarsi su un campo ampio, diverso dal “Gino Sani” di Montefiridolfi e dalla maggior parte di quelli di ogni settimana.

E infatti la Remo Masi confeziona due palle gol pronti via (1′ e 2′): prima con un cross di Bongini e un colpo di testa alto di Tapinassi; poi con un altro cross, stavolta di Cavicchi, che vede “strozzare” il tiro da Duccio Bigozzi.

Poi i montigiani iniziano a prendere le misure: in difesa capitan Calamandrei scala sulla destra al posto di Lorenzo Galassi, i centrali sono Ciappi e Nesi, a sinistra Bagnoli. A centrocampo il centrale è Alberto Galassi, ai suoi lati Giachi e Di Francesco (nel secondo tempo mister Lavacchi invertirà le posizioni di Giachi e Galassi)

In avanti il bomber Mangino è al centro, attorno a lui svariano senza dare punti di riferimento i rapidissimi Gheri e Nencioni.

Come detto, una volta prese le misure il Monte inizia a macinare gioco. E dalle parti di Tonini inizia a grandinare: al 4′ Mangino su assist di Di Francesco, diagonale fuori; al 9′ assist strepitoso di Mangino per Nencioni, palla radente e Tonini tocca quanto basta per mettere fuori causa Gheri appostato per appoggiare in rete.

Al 16′ punizione di Mangino dai 25 metri, pericolosa. Al 21′ palla di Galassi per Mangino, destro potente respinto da Tonini; al 23′ ancora Mangino parte in slalom, sfrutta i movimenti dei compagni per arrivare al tiro. Destro fuori.

Sembra proprio che i montigiani siano a un passo dal vantaggio. E invece è la Remo Masi a segnare: Nesi (perfetto fino a quel momento e perfetto da quel momento in poi), rinvia male in mezzo al campo. La palla finisce lungo l’out di sinistra al velocissimo Cavicchi, che salta lo stesso Nesi che cerca di recuperare. Va sul fondo, mette una palla tesa forte in area e Tapinassi deve solo appoggiare in rete.

Sbanda un po’ il Monte, che inizia a riprendersi con due tiri di Giachi: il primo è un tiro cross dalla sinistra, il secondo una punizione.

Al 30′ Tapinassi ha una mezza palla per raddoppiare, ma dopo una carambola in area spedisce alto.

Al 37′ il Montefiridolfi pareggia: mulina veloce le gambe Nencioni verso l’area avversaria. Tonini fa cinque passi in avanti e il 2 degli ospiti lo fulmina con un destro dai 30 metri che lo scavalca.

Si va al riposo sull’1-1 e, al rientro, dopo due minuti il Monte passa avanti. Azione spettacolare con Gheri che corre in fascia, palla a Di Francesco che tocca per Nencioni, sponda per Mangino che la piazza all’incrocio. Perfetto.

La Remo Masi non ci sta, e cerca con insistenza il pareggio. Soprattutto con palle buttate dentro con grande pericolosità dalle fasce laterali.

Il 2-2 arriva sugli sviluppi di un corner. La palla esce dall’area dove è appostato Panichi, che calcia con precisione e, facendo passare il pallone in una selva di gambe, lo manda a “morire” nell’angolino alla sinistra di Meucci.

Ma il Montefiridolfi, nonostante la panchina corta e le assenze, ne ha di più. E al 60′ torna avanti. Mangino se ne va sulla destra, colpo di tacco per l’accorrente Nencioni che entra in area e finisce a terra. Riprende Mangino e finisce a terra pure lui. L’arbitro fischia: rigore. Dal dischetto va Mangino che la mette dove Tonini non può arrivare.

E poco dopo, al 64′, mette il sigillo a una prestazione magistrale: lancio calibrato di Calamandrei, l’11 montigiano si porta avanti il pallone, mette a sedere mezza difesa, dribbla anche il portiere e piazza il 4-2 finale. Tripletta spettacolare.

Da qui alla fine gli ospiti vanno in controllo, con qualche cambio a irrobusitire la difesa; la Remo Masi cerca qualche folata ma non riesce a impensierire Meucci, se non con qualche mischia. E al fischio finale esplode la gioia montigiana.

Matteo Pucci

TABELLINO: 2-4

REMO MASI: Tonini, Puglioli, Lazzerini, Gkalimanis, Panichi, Addari, Bongini, Renzi, Bigozzi D., Cavicchi, Tapinassi. A disp.: Zupo, Leo, Ingrassia,  Bigozzi S., Bendoni. Allenatore: Cesare De Simoni

MONTEFIRIDOLFI: Meucci, Calamandrei, Nesi, Ciappi, Bagnoli, Giachi, Di Francesco, Galassi A., Nencioni, Gheri, Mangino. A disp.: Galassi L., Lotti, Faggioli. Allenatore: Curzio Lavacchi

RETI: 24′ Tapinassi, 37′ Nencioni, 43′ Mangino, 45′ Mangino (r), 60′ Mangino

Condividi