Atletico Impruneta, nel segno dell’ottimismo: pronti per il “quasi derby” col Lebowski

534

IMPRUNETA – Il 2-0 sulla Settignanese nel secondo match di Coppa ha ridato morale e fiducia all’Atletico Impruneta: e non solo perché la qualificazione è tornata possibile (a patto che in gara-3 proprio i ragazzi di Settignano battano la Rondinella, con non più di tre gol di scarto). I buoni segnali che si erano visti all’esordio, nonostante la sconfitta, sono stati confermati dalla “prima” allo Stadio dei Pini.

“E di fronte avevamo una buona squadra – commenta il direttore sportivo Alessio Mamma – Abbiamo vinto 2-0 ma abbiamo colpito anche diversi legni. Stiamo raccogliendo i frutti di un precampionato in cui il nostro allenatore ha fatto tanti esperimenti: forse ora abbiamo trovato la formula giusta”.

1

“Contro la Rondinella avevamo fatto una buona prestazione. Stavolta abbiamo raccolto anche il risultato – continua – E fin qui abbiamo incontrato due squadre che sicuramente arriveranno tra le prime sei o sette in campionato”.

Domenica la prima giornata di campionato vedrà arrivare ad Impruneta il Centro Storico Lebowski per quello che si annuncia una sorta di derby (visto che i grigioneri si sono trasferiti al “Nesi” di Tavarnuzze) e senza dubbio anche il big-match di giornata.

“Il Lebowski parte per stare tra le prime – prosegue il ds – Noi siamo un punto interrogativo invece, anche se siamo ottimisti. L’anno scorso abbiamo conquistato una salvezza tranquilla, vedremo strada facendo cosa faremo quest’anno. Di sicuro abbiamo scelto la strada della continuità: con nove undicesimi confermati e un paio di novità soltanto, come Pratesi e Casentini, cui si aggiunge il pieno recupero di Banchetti che vale come un nuovo arrivo. In attesa che per novembre-dicembre torni disponibile anche Casamonti”.

“Ma credo che la nostra forza in più rispetto al passato – conclude la sua analisi Mamma – sia la società che abbiamo alle spalle. Il nuovo presidente, le nuove figure in consiglio, il fatto che ognuno di noi abbia un ruolo preciso: una squadra di calcio rende molto di più quando ha dietro una dirigenza così sicura”.

Condividi